Il nome della Rosa

mercoledì 30 agosto 2017

FACCIAMO UN LIBRO: Laboratorio di scrittura creativa per bambini dai 6 ai 10 anni

Circolo virtuoso Il nome della Rosa
Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

Info Line 338/9727534

Domenica 15 ottobre 2017
ORE 16,00
FORMAZIONE
“FACCIAMO UN LIBRO”
Laboratorio di scrittura creativa per bambini
Dai 6 ai 10 anni
INIZIO CORSO
A cura di: Domenico SPINA
In collaborazione con: Stefania FIDELIBUS

8 lezioni da 1,5 ore ciascuna
(Comprensive di merenda)
Tutte le domeniche


OBIETTIVI:
Il laboratorio mira, attraverso l’invenzione e la scrittura di storie individuali e di una storia collettiva, a sviluppare la creatività dei bambini e il loro interesse per il testo scritto. Ai bambini, infatti, sarà offerta la possibilità di realizzare un “romanzo collettivo” con l’aiuto degli operatori. Dal punto di vista educativo, la metodologia adottata, che si basa sulla narrazione come “gioco cooperativo”, punta a facilitare la comunicazione tra i ragazzi incentivando l’ascolto, il rispetto delle idee altrui e la capacità di distaccarsi dalle proprie per metterle al servizio della storia, il confronto con gli altri, l’originalità, la capacità di collaborazione, la valorizzazione di abilità diverse (chi sa inventare, chi sa descrivere, chi è bravo a preparare i disegni, chi è specialista nell’inventare le azioni…).

STRUTTURA DEL LABORATORIO:
Durante l’introduzione, gli operatori condividono il progetto di partenza. Scopo dell’incontro è conoscere le preferenze dei bambini e, sia pure complessivamente, le dinamiche e le vicissitudini del gruppo. Inoltre, vengono messi a fuoco alcuni temi o linguaggi particolarmente stimolanti per i ragazzi, tenendo conto anche di eventuali particolarità del territorio di riferimento, dei contenuti già trattati a scuola, delle altre risorse presenti (es. abilità manuali specifiche di ragazzi e adulti). Insieme vengono stabiliti alcuni stimoli da cui prenderà il via il primo incontro del laboratorio. In ogni incontro si parte dalla condivisione delle reazioni dei bambini alle proposte e si condividono, liberamente, i risultati delle esercitazioni.

IL PROGRAMMA

Primo incontro domenica 15 ottobre 2017
Introduzione al laboratorio
Minilibri: frasi e disegni “a fisarmonica”
→ esercitazioni
Basta prendere una strisciolina di cartoncino e piegarla tre o quattro volte a fisarmonica, in modo da ottenere delle “pagine” grandi. Il bambino scriverà la frasetta, una parola per pagina, e in ogni pagina metterà anche un disegnino, una decorazione, qualcosa che, secondo lui, “illustri” la parola.
Elenchi: “mi piace…” e “non mi piace…”
→ esercitazioni
L’elenco dei giocattoli, delle cose che ci sono nella sua stanza, degli amici, dei familiari, e così via. Si costruiranno minilibri a partire dalle frasi: “Mi piace…” e “Non mi piace…”.

Secondo incontro domenica 22 ottobre 2017
“Il tuo nome”: ritratti
→ esercitazioni
“Giorgio è…” o “Giorgio non è…”. Oppure: Giorgio comincia con la G, facciamo un minilibro con tutte le cose che cominciano con la G: gelato, giochi, gatto, gita, Giuseppe (lo zio), ginnastica… Poi si fa lo stesso con i nomi dei fratelli, dei genitori, degli amici… In questo modo spesso saltano fuori dei sorprendenti “ritratti” delle persone che circondano il bambino.

Terzo incontro domenica 29 ottobre 2017
Inventare: ritagliare e incollare
→ esercitazioni
Non si scrive solo con la penna, ma anche ritagliando e incollando. Il bambino sfoglia giornali e riviste, e può trovare parole che gli piacciono: per il suono, per il significato, per la forma, per il colore, per la dimensione… (le pubblicità sono una miniera). Gliele facciamo ritagliare e incollare in un quadernone o, meglio ancora, in fogli di carta più o meno grandi. Per il bambino, ritagliare e incollare sono cose di per sé divertenti.

Quarto incontro domenica 5 novembre 2017
Storie-collage
→ esercitazioni
Dal semplice ritagliare e incollare si può passare alla costruzione di storie o poesie usando le parole ritagliate. Naturalmente niente impedisce di mescolare parole ritagliate e parole scritte, usando pennarelli e colori. Si può ritagliare un po’ di parole e poi provare a mescolarle finché non viene fuori qualcosa, oppure decidere un argomento e cercare le parole più adatte.
Salvadanai di parole
 esercitazioni
Si possono trovare o fabbricare delle scatole dove mettere via tutte le parole ritagliate e non usate. Potranno tornare utili un’altra volta. Le scatole potranno essere chiuse e con un taglio sopra, come un salvadanaio. Le apriremo solo quando saranno piene, così nel frattempo ci saremo dimenticati le parole che ci sono dentro, ed estrarle e leggerle sarà un divertimento nuovo.

Quinto incontro domenica 12 novembre 2017
Parole in gruppo
→ esercitazioni
Si guarda qualcosa di bello, curioso o strano: dei fiori, un criceto, una mosca, un libretto illustrato… Si guarda, si ci si meraviglia, si cerca di descrivere, si trovano somiglianze, si scoprono legami tra le cose. Mentre i bambini parlano, l’adulto “registra” le parole e le frasi: le ripete, le sottolinea, in maniera che restino nella memoria. Poi tutti i bambini si fermano qualche minuto a scrivere le parole. Si spiega allora che si sta costruendo una poesia tutti insieme: la poesia del criceto, della mosca… Poi si comincia con le proposte, si può usare un grande foglio o una lavagna per scrivere le proposte, tutti insieme si scelgono le parole e le frasi più belle. Alla fine la poesia è fatta (e anche il criceto e la mosca sono tutti contenti).

Sesto incontro domenica 19 novembre 2017
Conserva e continua la storia
→ esercitazioni
Se abbiamo fatti un po’ di questi giochi, i nostri bambini cominceranno a possedere una vera e propria biblioteca di minilibri, libri strani, fogli-collage, scatole di parole e così via. Bisogna quindi costruire una “biblioteca” per queste cose. Potrà essere una scatola grande. Finora abbiamo proposto giochi con parole singole, brevi frasi, poesiole. Cominciamo ora a giocare con le storie. La sua passione è identificarsi, essere il protagonista. Proviamo a raccontargli delle storie in cui effettivamente è lui, il protagonista: avventure misteriose, pericolose, magiche… E nei momenti-chiave, gli diciamo: e adesso che cosa fai? Toccherà a lui continuare la storia.

Settimo incontro domenica 26 novembre 2017
Inventiamo un mondo
→ esercitazioni
Per il bambino, una storia è un mondo. Inventare una storia significa inventare un mondo. Allora giochiamo con lui: inventiamo una famiglia, magari una famiglia di castori o di ippopotami o di vasi da notte o di caffettiere; e cominciamo a costruire il mondo. Il bambino scriverà o disegnerà tutti i componenti della famiglia, la loro casa, i loro luoghi di lavoro e di spasso, la loro città. Un mondo, anche se in embrione, è inventato.

Ottavo incontro domenica 3 dicembre 2017
Un problema al giorno
→ esercitazioni
La signora caffettiera oggi è preoccupata: dal rubinetto non esce più acqua, e lei come fa a fare il caffè? Una volta che la famiglia e il suo mondo sono inventati, possiamo costruire una storia al giorno. Proponiamo al bambino un problema, e lui inventerà una storia per risolverlo. La signora caffettiera andrà a prendere l’acqua al fiume: ma l’acqua del fiume non è pulita. Allora andrà al pozzo: ma la signora caffettiera non ha le braccia per tirare su il secchio. Come farà, allora? Ogni giorno si può proporre un problema diverso, più o meno complicato da risolvere, e il bambino si divertirà a risolverlo.


Non è indispensabile che tutte queste storie vengano scritte. Il bambino si diverte a raccontare, inventare, ricombinare in un modo ogni giorno nuovo sempre gli stessi elementi (i personaggi, la casa, la città…). Se avrà voglia di scrivere, scriverà. Noi possiamo invogliarlo aiutandolo a costruire un bell’album, con pagine di cartoncino, con tante figure; e chiedendogli ogni tanto di leggercene un po’, di raccontarci una storia.


Verranno analizzate opere di autori classici, moderni e contemporanei

I materiali di base verranno forniti dal docente


Bibliografia di riferimento:

Stefano Brugnolo e Giulio Mozzi, Ricettario di scrittura creativa, Zanichelli
Vincenzo Cerami, Consigli a un giovane scrittore, Einaudi
Franco Gaudiano, Manuale di scrittura creativa, Editrice Nord
Stephen King, On writing: Autobiografia di un mestiere, Sperling & Kupfer
Giulio Mozzi, Corso di scrittura condensato, La Tela Nera
Marco Peano, Il racconto breve, Feltrinelli
Bianca Pitzorno, Scrivere di e per bambini, in Come si scrive un romanzo, Bompiani;
Storia delle mie storie, Pratiche
Gianni Rodari, Grammatica della fantasia, Einaudi

La quota di partecipazione è di 80 euro
€ 20,00 alla prima lezione
Saldo entro e non oltre la terza lezione

Info e contatti per iscrizioni
Circolo Virtuoso “Il nome della Rosa”
Via Gramsci 46/a – 64021 Giulianova (TE)
338/96.08.270 – 338/97.27.534
nomenrosae@gmail.com
info@ilnomedellarosa.com


Nessun commento:

Posta un commento